domenica 24 giugno 2012

Estate: bambini & giochi all'aperto

Estate + Bambini + Vacanze = ?

Finalmente è arrivata l'estate e con essa le tanto attese dai bambini (forse dalle mamme un pò meno) vacanze. 
Se la noia dopo qualche giorno è già in agguato, ecco come risolvere l'addizione di cui sopra in modo semplice e divertente: la parola d'ordine è colorare all'aperto!

E' sufficiente lo spazio del vostro balcone (se disponete di una "metratura" più ampia ancora meglio), dei fogli grandi, delle tempere facilmente lavabili da pelle, tessuti e pavimenti come quelle di Crayola.
Fase 1) fissate i fogli al pavimento con del nastro di carta: potete usare il retro di cartelloni pubblicitari "scaduti" (una volta passate le date indicate questi bei pezzi di carta sono generalmente destinati al cestino) o della carta da pacchi bianca.
 
Fase 2) posizionate in vassoi di polistirolo (sempre riciclati) tutto quanto può servire per dipingere: pennelli, spugnette, timbri, mascherine stencil, bicchiere con acqua, ... in modo che sia ben accessibile ai piccoli creativi di casa
 
Fase 3) se i pittori sono piccoli, dosate i colori in un ulteriore vassoio di polistirolo: le tempere Crayola sono disponibili in 10 tonalità vivaci contenute in barattolini di plastica facilmente richiudibili
Fase 4) fate indossare una vecchia t-shirt come fosse un grembiule per proteggere gli indumenti dei piccoli pittori: inevitabilmente si sdraieranno per terra per poter meglio realizzare le loro opere
Fase 5) lasciateli colorare in libertà: un pò d'acqua e sapone toglierà ogni macchia

(qui spiegazioni sulla pittura con la tempera per "i grandi")

Se, oltre al balcone, disponete di una superficie orizzontale di cemento, asfalto o altro materiale ruvido, potrete far divertire i vostri bambini con i gessi da esterno di Crayola:
 
colori dal diametro notevole per una facile impugnatura e una maggiore resistenza (rispetto ai classici gessetti colorati) ad eventuali cadute accidentali .
Assegnate ad ogni piccolo artista il proprio spazio di lavoro
o, in alternativa, disegnate voi un'immagine da colorare:
  
il divertimento è assicurato...
una passata con acqua e scopa pulirà la lavagna preparandola per l'opera successiva.

Buona creatività a tutte!

mercoledì 20 giugno 2012

-10 giorni

Mancano solo 10 giorni alla conclusione della mia prima raccolta di ricette La cena furba... anzi furbissima!
Avete postato il link ai vostri piatti salvacena?
Se non lo avete ancora fatto basta lasciare un commento a questo post con il link alla vostra pietanza... vi aspetto!

Buona creatività a tutte!

martedì 5 giugno 2012

Clafoutis di ciliegie... post pericoloso!!!

Tempo di ciliegie, tempo di clafoutis: è dalla primavera scorsa che attendo l'arrivo di questo frutto per rifare questo dolce. Vi avviso, però: non procedete con la lettura se non siete disposte a lasciar perdere la bilancia... questa prelibatezza genera dipendenza!

Questa ricetta francese, nella versione originale prevede che le ciliegie vengano utilizzate con l'osso (che, dicono, dona un gusto particolare): io l'ho testata e, soprattutto, gustata in entrambe le varianti.
* Versione con il nocciolo: il frutto rimane intero con tutto il suo succo all'intero e la realizzazione è più rapida ma c'è l'inconveniente del nocciolo da sputare.
* Versione senza il nocciolo: togliere i noccioli si può rivelare un lavoro lungo se, come me, non avete un attrezzo specifico ma, in compenso, la torta si può mangiare senza interruzioni.
Per la realizzazione ho seguito questa ricetta: se si esclude la pulitura delle ciliegie, la preparazione è semplice e veloce. Si tratta di preparare una pastella da versare sulle ciliegie adagiate in una pirofila imburrata: ne risulterà un sorta di crepes alta e dolce. Da gustare tiepida .

Buona creatività a tutte!