martedì 29 marzo 2011

Tutorial: tessitura con la carta

Avete disegni o fogli dispersi da raccogliere in una cartellina? Ecco l'idea che fa per voi: un'insieme di riciclo, carta, scotch e fantasia! Per realizzarla vi basterà seguire poche semplici istruzioni come vi spiego qui di seguito.

Materiale occorrente:
  • fogli di carta patinata spessi (io ho usato le pagine di un calendario dell'anno scorso, ricche di colori e con soggetti diversi)
  • cartoncino recuperato dalla scatola dei cereali
  • forbice
  • scotch
  • nastro biadesivo
  • cartoncino con colore contrastante per la "base" della cartellina (io ho usato il nero)
Ricavate dalla carta colorata tante strisce (le mie erano di circa 3 cm). 
Dalla scatola ritagliate due rettangoli di cartoncino su cui praticherete delle incisioni verticali (rette oppure ondulate) in modo da ottenere delle fessure distanti circa 2 cm dal bordo (a parole la spiegazione è complicata... forse l'immagine qui sotto vi può aiutare!).
Iniziate ad inserire le varie strisce di carta colorata alternando i passaggi, proprio come una tessitura classica e continuate fino a riempire completamente lo spazio del cartoncino.
Rigirate sul retro l'eccedenza delle strisce di carta e fissatele con del nastro adesivo trasparente..
 
Bordate il rettangolo così ottenuto con il nastro biadesivo ed applicate il "tessuto di carta" sulla cartellina di cartoncino (io non avevo un unico foglio grande di cartone per cui ho dovuto unirne due con lo scotch).
Ora la vostra cartellina è pronta per essere usata!
 
Davanti....
 ...e dietro.
Qui di seguito il link al blog da cui ho preso spunto dove trovate, oltre alle spiegazioni, altri siti sempre in tema.

Buona creatività a tutte!

Questo post è segnalato anche qui:
Tip Junkie handmade projects

domenica 27 marzo 2011

Torta al cacao con ripieno alla panna

Da tempo avevo intenzione di provare a "ricostruire" in casa una merendina famosa (un dolce appena sfornato credo sia più salutare di uno preconfezionato nonostante nutra fiducia nelle grandi marche).

Ho trovato un paio di ricette che facevano al caso mio e, dall'unione delle due, ecco cosa ne ho ricavato: una torta simile alla "K***** fetta al latte".

Ecco come ho fatto.
Per la torta base al cioccolato ho seguito questa ricetta:
  • 3 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 3 cucchiai di latte
  • 60 gr di cacao
  • 60 gr di farina 00
  • 1/2 bustina lievito

Montare gli albumi a neve e tenerli in frigo.
In una terrina unire i tuorli con lo zucchero e mescolare con lo sbattitore elettrico. Aggiungere, continuando a mescolare, gli altri ingredienti: quando il composto sarà ben amalgamato, unire con delicatezza gli albumi a neve.
Versare l'impasto sulla placca (coperta con carta forno) e cuocere in forno non ventilato a 200° per 15 minuti. Quando sarà cotto, togliere dal forno, lasciar raffreddare e dividere in due parti il rettangolo di pasta ottenuto.
Per il ripieno ho seguito questa ricetta:
  • 250 gr di panna fresca da montare
  • 1/2 cucchiaio di miele
  • latte condensato q.b
Montare la panna, aggiungere a filo il miele ed infine il latte condensato.

Farcire metà base e ricoprire con l'altra parte di torta. Lasciare in frigo mezz'ora affinchè si solidifichi bene la farcitura. Tagliare a rettangoli e gustare!
Le foto, purtroppo, non sono il massimo (le ho potute scattare solo il giorno dopo  la preparazione del dolce e con il cellulare).
Buona creatività a tutte!

mercoledì 16 marzo 2011

Aspettando la primavera: una miniserra riciclosa

Della serie: non-si-butta-mai-niente! Avete presente le scatoline di plastica trasparente con coperchio che contengono i pomodori? Se ne avete in casa non buttatele: aggiungendo un pò  di terra, qualche semino e dei rotolini della carta igienica (si, avete letto bene) le potete trasformare in una mini serra.

Le istruzioni le avevo viste qui un bel pò di tempo fa ma non avevo mai provato a riprodurre questa miniserra. Ora, visto che tra qualche giorno - almeno sul calendario - sarà primavera, ho voluto cimentarmi con questo progetto ricicloso al 100% (adatto anche ai bambini) e questo è il risultato.

Chissà che fiori nascaranno da una serra così mignon!
Per essere sicuri che nasca qualcosa ho piantato anche dei bulbi semi-fioriti... staremo a vedere cosa succederà!


Buona creatività a tutte!

martedì 15 marzo 2011

Liebster blog

Qualche giorno fa Alice di mi ha incluso in un elenco di blog premiati da lei: grazie per avermi pensato!


Anche se le "catene di Sant'Antonio" possono sembrare off-topic rispetto agli argomenti trattati da Handmadecreativity, accetto volentieri e rigiro questo giochino ad altre blogger perchè anche questo è un modo per conoscere nuovi blog.

Ecco, dunque, i blog che vi presento...
... e le regole che le blogger dovranno seguire;
    - accettare il premio e scrivere un post
    - scegliere da tre a cinque blog che piacciono e comunicare loro che hanno vinto
    - linkare il blog che vi ha premiato

Buona creatività a tutte!

domenica 13 marzo 2011

Abilmente primavera 2011

La settimana scorsa sono stata ad Abilmente Primavera e la magia si è ripetuta: varcato l'ingresso della fiera, sembra di essere catapultati in un mondo magico fatto di fili, stoffe, perline e colori!
La mia visita è stata breve ma qualche foto (seppur con il cellulare) sono riuscita a scattarla.

Meravigliose opere patchwork...


... e qualche collana particolare.



Buona creatività a tutte!

PS: purtroppo non mi sono segnata i nomi delle autrici di queste opere ma se qualcuna, passando di qui, riconosce qualche sua creazione sarei ben felice di citarla.

giovedì 10 marzo 2011

Carne e bambini: una bacchetta magica da mangiare!


Quella che posto oggi non è una ricetta speciale, anzi, è solo un'idea di come presentare in modo alternativo e, si spera, far mangiare carne e verdura ai bambini. Ecco, dunque, il mio suggerimento.

Preparare l'impasto per le polpette come fate di solito. Io cerco di "svuotare il frigo" da:
- avanzi di carne sia cruda che cotta
- verdure tipo zucchine, carote e patate  (queste ultime già lessate)
- un uovo
- spezie a piacere
- formaggio grattuggiato (facoltativo)
Frullare il tutto con il mixer. Stendere sulla carta da forno l'impasto con il mattarello ad un'altezza di circa 1,5 cm, far cuocere sotto il grill o nel forno tradizionale quel tanto che basta a far rapprendere l'uovo e cuocere la carne cruda.
Ne risulterà un "foglio" da ritagliare a piacere con gli stampini a stella per biscotti (i bambini potranno contribuire in questa parte). Infilare le polpette ritagliate sugli stecchini di legno per spiedini: la stella sembrerà così una bacchetta magica da mangiare.
Qualsiasi altra forma può essere: l'importante è che sia qualcosa che piaccia ai bambini. In mancanza di formine per biscotti si può usare un bicchiere e trasformare lo stecchino in un lecca-lecca o in una faccia decorando il cerchio con "salse non dietetiche e salutari"  (leggi maionese o ketchup).
:-)
Buona creatività a tutte!

mercoledì 9 marzo 2011

Pasqua: semplici idee e lavoretti

Pasqua, tempo di lavoretti e decorazioni per la casa e la tavola.
In questo libro di Fittkau Ernestine potrete trovare tante idee da realizzare con carta, colla e forbici coinvolgendo anche i piccoli di casa (personalmente i segnaposto fotografati in copertina mi sono piaciuti molto).
Buona creatività a tutte!

lunedì 7 marzo 2011

Riciclare i colori a cera rotti

Più volte nel web mi sono imbattuta nel riciclo dei colori a cera: ho sempre rimandato l'esperimento aspettando di avere una buona scorta di mozziconi e ora, finalmente, sono riuscita nella prova.
Anche se più sotto ho indicato un paio di link dove potete trovare le istruzioni, ho pensato che un tutorial fotografico passo passo non potesse guastare.

Ecco i miei mozziconi di partenza...
... e qui, invece, dopo aver eliminato con un coltellino la carta che li rivestiva.
Spezzettate grossolanamente i pastelli e suddivideteli, a seconda del colore, in contenitori di alluminio di piccole dimensioni (per esempio quelli per i muffin o i contenitori riciclati delle puree di frutta cotta).
Ponete le vaschettine sulla placca del forno a 100°C per 8-10 minuti circa o, comunque, fin quando non si sarà fusa la cera. Credo che lo stesso procedimento si possa fare anche con il forno a microonde ma non ho provato.
Poichè la cera fusa rilascia un odore non proprio gradevole, una volta tolta la placca dal forno riponetela all'esterno a raffreddare (se la stagione è fredda in poco meno di un quarto d'ora la cera si sarà solidificata).
I "nuovi" colori si staccheranno facilmente dalle pareti del contenitore e saranno pronti...
... per essere usati!
Altre istruzioni le trovate qui e qui.

Buona creatività a tutte!